La Storia...

polli allo spiedo, ristorante

La storia del ristorante Zaghini è completa e classica come il suo mangiare. Nasce e vive tutt’ora all’interno della loro Santarcangelo; esordisce nel 1895 in Piazza Balacchi come trattoria gestita da Edoardo (il nipote porterà il suo stesso nome), diventa albergo ristorante in Piazza Gramsci negli anni ’60.

E se con la trattoria, specialmente per le feste affollate dai contadini dei dintorni si preparavano pentoloni e tegami di trippa e baccalà in umido, con l’avvento del ristoranteerano i polli allo spiedo ad attirare una clientela costituita principalmente da mediatori e rappresentanti di commercio.

L’impegno assiduo di Edoardo e, successivamente, della figlia Lucia-Velia e del marito Alvaro trasformarono il pollo allo spiedo girato a mano e, soprattutto, le tagliatelle in una vera e propria leggenda.

Impegno trasmesso “tacitamente” e portato avanti dai figli Licia ed Edoardo ed ora dai nipoti Valentina e Alessandro. All’intero di questa linearità gestionale si sviluppò la saga della famiglia nell’ambito di un altrettanta lineare scelta gastronomica: mangiare di Romagna, della Romagna dell’entroterra.

La cucina del ristoranteZaghini è sempre stata caratterialmente riconoscibile, frutto di scelta scrupolosa della materia prima, di cotture pazienti e rigorosamente adeguate.

Share by: